Estrattore di succo Juice Art L’estrattore di succo è un elettrodomestico da cucina ormai diffuso da molti decenni negli Usa, e anche in Italia, seppur più lentamente, ci sono sempre più persone che conoscono i benefici dell’estrazione a freddo e tutti i vantaggi dell’estrattore di succhi rispetto alla centrifuga tradizionale.
L’estrattore a freddo ha scalato le classifiche di vendita e negli ultimi anni è stato uno degli elettrodomestici più venduti e regalati, e cresce il numero di bar e locali che impiegano questo apparecchio per offrire alla loro clientela succhi di frutta e verdura dalle imbattibili qualità nutritive.

Cercheremo quindi di spiegarvi cos’è un estrattore di succhi a freddo, quali sono le differenze fra estrattore e centrifuga, che vantaggi presentano i succhi a freddo di frutta e verdura e infine quali sono i migliori estrattori a freddo.

Cos’è un estrattore di succo?

In un estrattore a freddo la spremitura di frutta e verdure avviene tramite un motore che lavora a un numero basso di giri, fra i quaranta e gli ottanta giri al minuto, permettendo di amalgamare alla perfezione il liquido e offrendo quindi un succo che contiene ben preservati tutti i minerali, vitamine e altre sostanze in un prodotto di grande qualità.

Il motore può essere di due tipi: a spazzole DC e induzione AC. Sebbene non sia stata ancora provata una reale differenza fra le varie velocità, c’è chi pensa che minore è il numero di giri al minuto migliore è la qualità del succo.
Essenzialmente ogni estrattore che rientra nelle velocità comprese fra 40 e 80 potrà andare bene, ma quelli che hanno quaranta giri al minuto rilasciano ancora meno polpa e fibra all’interno del succo.
Se è possibile una scelta a parità di prezzo, allora è tendenzialmente meglio preferire estrattori a freddo con motore a induzione AC, questo perché i motori a spazzole tendono a riscaldarsi e usurarsi di più, ma ricordate che la differenza non è così enorme da motivare da sola la vostra scelta.

Altro elemento che bisogna considerare per riuscire a capire quale è l’estrattore di succo migliore è la coclea, il dispositivo impiegato per sollevare liquidi e particelle e che si basa sul principio della vite di Archimede.
Ne esistono di tre tipi: coclea singola orizzontale, coclea singola verticale e coclea a doppio albero orizzontale.

Consigliati per te

La coclea singola orizzontale è tipica degli estrattori di succhi più professionali e ingombranti ed è l’ideale per chi ha intenzione di produrre importanti quantità di liquidi, in particolare con alcuni tipi di frutti molto piccoli e verdure a foglia, in quanto riesce a recuperare più succo.
La coclea doppia a doppio albero orizzontale è generalmente ancora più costosa, ma permette il più ampio ventaglio di utilizzi e riesce a gestire ottimamente anche la frutta secca.

La coclea singola verticale, infine, è il modello più diffuso: può essere a singola o doppia lama, occupa molto meno spazio rispetto alla versione orizzontale e, sebbene non sia l’ideale per chi intenda lavorare molto con le verdure a foglia, è una scelta che assicura comodità, funzionalità e praticità.

Le altre due componenti da esaminare sono le bocche nelle quali si introducono i pezzi di frutta e verdura, e i filtri. Per un uso privato e non intensivo non è necessaria una imboccatura molto larga e ormai moltissimi modelli di estrattore di succo vivo hanno in dotazione vari tipi di filtri con maglie più o meno larghe.

Le proprietà benefiche del succo estratto a freddo

La cattiva alimentazione può provocare, oltre all’obesità, molti tipi di patologie e sono tantissimi i nutrizionisti che consigliano di variare la dieta assumendo molte porzioni di frutta e verdura durante la giornata.
Questi vegetali sono importantissime fonti di sali minerali, vitamine, co-enzimi e antiossidanti e possono combattere un vasto insieme di malattie, rafforzando al contempo il sistema immunitario.

Purtroppo i succhi di frutta preconfezionati non sono certo l’ideale, in quanto contengono conservanti, perdono una grande percentuale delle sostanze più importanti e vengono arricchiti di troppo zucchero.
E anche mangiare frutta o verdura fresche, sebbene sia raccomandabile, non sempre riesce a soddisfare in pieno i nostri bisogni, in quanto mangiando un frutto ne assorbiamo circa il 17% impiegando tre o più ore, mentre bevendo un succo estratto a freddo, conosciuto anche come succo “vivo”, riusciamo ad assimilare circa il 65% a fronte di un tempo ben più ridotto, di circa un quarto d’ora.

Aumentare la quantità di frutta e verdura presenti nella nostra dieta e ridurre carne e prodotti industriali, oltre a conservare salute e benessere, permette anche di vivere più a lungo con una forma fisica migliore.

È meglio l’estrattore a freddo o la centrifuga?

Pur essendoci molta differenza fra estrattore e centrifuga, alcune affermazioni che si leggono in giro sono errate.
Esistono molti siti che vi diranno che l’estrattore di succhi è migliore della centrifuga, fra le altre cose, perché quest’ultima ha un numero molto elevato di giri al minuto e, riscaldando frutta e verdura, ne distrugge enzimi e altre componenti essenziali.
Questa informazione è falsa in quanto una centrifuga non riuscirà quasi mai a portare il succo vegetale sopra i 45°, che è la temperatura alla quale gli enzimi cominciano a disgregarsi.

I motivi per preferire un estrattore a freddo a una centrifuga sono altri e principalmente sapore, presenza delle fibre nel succo, capacità estrattiva e facilità di manutenzione.
L’estrattore di succo vivo riesce a estrarre anche il 20% in più del succo a partire dalla frutta e verdura immesse ed è quindi molto più efficiente della centrifuga.
In più le fibre, che sono comunque poco presenti in entrambi i casi, risultano molto più amalgamate. Avete presente il classico fondo che si forma nel succo di arancia o altri frutti quando il bicchiere viene lasciato a riposare per qualche minuto? Con un estrattore questa separazione accadrà molto più lentamente e molto meno facilmente, garantendo un gusto migliore e una tessitura diversa.
Le centrifughe inoltre non possono lavorare più di tanti minuti di seguito e sono, in media, più difficili e lunghe da pulire rispetto agli estrattori a coclea verticale.

L’estrattore di succo migliore

Esistono in commercio molti modelli diversi di estrattori di succhi a freddo e sono molte le marche che offrono elettrodomestici di grande qualità: Coway, Panasonic, Philips, Hurom, Kuvings, Angel e Ariston sono fra i brand più conosciuti.
I prezzi estrattori a freddo variano in maniera sensibile a seconda della qualità, delle capacità del singolo apparecchio e di vari altri fattori: si possono trovare modelli economici ben sotto i cento euro, apparecchi semi-professionali con prezzi a partire dai duecento euro e infine modelli professionali che possono arrivare anche a cinquecento euro e sono consigliabili per locali, ristoranti e bar.

Abbiamo selezionato per te alcuni dei migliori estrattori di succo presenti sul mercato, offrendoti i vantaggiosi prezzi delle offerte e sconti presenti nei negozi online e la comodità della consegna a domicilio.

Le nostre recensioni ai modelli migliori

Estrattore di succo Hurom

Questo elettrodomestico di seconda generazione Hurom ha una nuova coclea pensata per le velocità più basse, miglior efficienza di spremitura, funzione frullatore, plastiche BPA free, tappo salva-goccia e brocca con capienza di 500 ml.
La confezione comprende istruzioni e libretto in italiano e inglese, con ricette.
Garanzia di 5 anni sul motore e 2 anni sui componenti.Questo elettrodomestico di seconda generazione Hurom ha una nuova coclea pensata per le velocità più basse, miglior efficienza di spremitura, funzione frullatore, plastiche BPA free, tappo salva-goccia e brocca con capienza di 500 ml. La confezione comprende istruzioni e libretto in italiano e inglese, con ricette. Garanzia di 5 anni sul motore e 2 anni sui componenti.
Vai a Estrattore di succo Hurom

Estrattore di succo Kuvings

Elettrodomestico silenzioso, veloce e sano, riesce a spremere la frutta intera e ha un voltaggio AC 220-240 V per una potenza di 240W.Elettrodomestico silenzioso, veloce e sano, riesce a spremere la frutta intera e ha un voltaggio AC 220-240 V per una potenza di 240W.
Vai a Estrattore di succo Kuvings

Estrattore di succo Ariston

 Slow Juicer con sistema di spremitura senza lama e sistema di sicurezza, sviluppa 55 giri al minuto ed è dotato di funzione reverse.
Questo estrattore a freddo è dotato di contenitore di scarti e contenitore succo, entrambi da 500 ml e molto semplici da montare, smontare e pulire. Slow Juicer con sistema di spremitura senza lama e sistema di sicurezza, sviluppa 55 giri al minuto ed è dotato di funzione reverse. Questo estrattore a freddo è dotato di contenitore di scarti e contenitore succo, entrambi da 500 ml e molto semplici da montare, smontare e pulire.
Vai a Estrattore di succo Ariston

Estrattore di succo Angel

Questo nuovo modello Angel 8500 rappresenta una evoluzione dei già ottimi 5500 e 7500, ed è composto di acciaio Inox 18/12, inossidabile e molto resistente. L’Angel 8500 è dotato di retromarcia automatica.Questo nuovo modello Angel 8500 rappresenta una evoluzione dei già ottimi 5500 e 7500, ed è composto di acciaio Inox 18/12, inossidabile e molto resistente. L’Angel 8500 è dotato di retromarcia automatica.
Vai a Estrattore di succo Angel

Estrattore di succo Juice Art

 La confezione di questo estrattore di succhi vivi comprende: tappo ferma succo, due beccucci differenziati (uno per l’uscita del succo e uno per gli scarti), coclea, filtro per il cestello, supporto cestello e separatore scarti/succo. La confezione di questo estrattore di succhi vivi comprende: tappo ferma succo, due beccucci differenziati (uno per l’uscita del succo e uno per gli scarti), coclea, filtro per il cestello, supporto cestello e separatore scarti/succo.
Vai a Estrattore di succo Juice Art